Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Hobby

Hobby

colori d'autunno

Pubblicato su da Antonietta

 

Sfoglia i tuoi ricordi

cuci per loro una coperta di stoffa.

Scosta le tende e cambia l'aria.

Sii per loro cordiale, leggero.

Questi ricordi sono tuoi.

Pensaci mentre nuoti

nel mare dei Sargassi della memoria

e l'erba marina crescendo ti cuce la bocca.

Questi ricordi sono tuoi,

non li dimenticherai fino alla fine.

.               Adam Zagajewski

dipinto di  - Richard Jonson -

dipinto di - Richard Jonson -

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

Dimentica per un momento la felicità,

non è possibile conquistarla in modo diretto.

Pensa piuttosto a cosa ti piace,

a cosa ti diverte di più quando la fai:

falla e lasciati assorbire;

allora la felicità sorgerà in te spontaneamente.

Se ti piace nuotare,

nuota e gioisci;

se ti piace spaccare la legna,

spaccala e gioisci.

Fà qualsiasi cosa ti piace fare e lasciati

assorbire.

Mentre sarai assorto in quel fare,

improvvisamente sentirai accadere in te

quell'atmosfera, la calda e soleggiata

atmosfera della felicità.

D'un tratto ti sentirai avvolgere

dalla felicità

dipinto di  - Michael Garmash -

dipinto di - Michael Garmash -

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

dipinto di - Vladimir Volegov -

Se tu mi chiamassi, si, 

se mi chiamassi.

Io lascerei tutto,

tutto io getterei:

i prezzi , i cataloghi,

l'azzurro dell'oceano sulle carte,

i giorni e le loro notti,

i telegrammi vecchi

ed un amore.

Tu, che non sei il mio amore,

se mi chiamassi!

E ancora attendo la tua voce:

giù per i telescopi,

dalla stella,

attraverso specchi e gallerie

ed anni bisestili

puoi venire. Non so da dove.

Dal prodigio, sempre.

Perchè se tu mi chiami

- se mi chiamassi, si, se mi chiamassi-

sarà da un miracolo,

ignoto senza vederlo.

Mai dalle labbra che ti bacio, mai

dalla voce che dice: " Non te ne andare ".

.            Luis Sepulveda.

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta
Daniel Gerhartz

Daniel Gerhartz

Quando la mente

nel suo tortuoso errar s'imbatte

in quei ricordi che più volte ho tentato di annegare

nel turbinoso oblio dell'incoscienza

per poi vederli, puntualmente riaffiorare

sulla superficie crespa della consapevolezza,

procurandomi un dolore tale

che è come se il mio cuore fosse dilaniato

e da mille spilli di vetro trapassato,

gli occhi mi tracimano di pianto

che si riversa poi copiosamente sul mio viso affranto.

Questo amore mio è ciò che provo,

ogni qual volta ripenso a te e a quei giorni insieme,

che or rivedo come un sogno evanescente

quando mi sveglio nell'incubo funesto

di questo mio presente.

.

Xavier Wheel.

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

Che peccato, improvvisamente è sera

L'autunno inesorabilmente avanza

l'orizzonte del mare è diventato cupo

ma le lampare lontane accendono

innumerevoli fari di speranza.

Vorrei tutta la notte camminare

come nel tempo della mia giovinezza

lungo il grande viale dei gelsomini.

La mia anima alla vita era aperta:

quest'orizzonte ora così cupo

era azzurro e senza confini.

.     Emilio  Greco

Vorrei tutta la notte camminare...

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

" Due strade divergevano in un bosco d'autunno

e spiacente di non poterle percorrere 

entrambe, essendo solo,

mi fermai a lungo e guardai, per quanto possibile

in fondo alla prima, verso dove svoltava,

in mezzo agli arbusti.

Poi presi l'altra, anch'essa discreta

forse con pretese migliori,

perchè era ebosa e meno segnata

sebbene in realtà le tracce fossero

uguali in entrambe le strade.

Ed entrambe quella mattina erano ricoperte

di foglie che nessun passo aveva annerito.

Tenni la prima per un altro giorno,

anche se sapendo che una strada

porta verso un'altra strada,

dubitai di poter mai tornare indietro.

...

Racconterò questo con un sospiro

tra anni e anni:

Due strade divergevano in un bosco e io,

io presi la meno battuta.

Questo ha fatto la differenza.

.              Robert Frost

 

dipinto di - Leonid Afremov -

dipinto di - Leonid Afremov -

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

 

La giovinezza non è un periodo della vita, e uno stato d'animo, che consiste una certa forma della volontà. In una disposizione dell'immaginazione, in una forza emotiva nel prevalere dell'audacia sulla timidezza, della sete dell'avventura, sull'amore per le comodità. Non si invecchia per il semplice fatto di aver vissuto un certo numero di anni, ma solo quando si abbandonano i propri ideali. Se gli anni tracciano i loro solchi sul corpo, le rinunce all'entusiasmo li traccia sull'anima. Essere giovane significa conservare a sessanta, a settant'anni, l'amore del meraviglioso, lo stupore per le cose sfavillanti e i pensieri luminosi, le sfide intrepide lanciate agli avvenimenti, il desiderio insaziabile del fanciullo per tutto ciò che è nuovo, il senso del lato piacevole e lieto dell'esistenza. Resterete giovani finché il vostro cuore saprà riceve i messaggi di bellezza, di audacia, di coraggio, di grandezza, di forza che vi giungono dalla terra da un uomo o dall'infinito. Quando tutte le fibre del vostro cuore saranno spezzate e su di esso si saranno accumulate le nevi del pessimismo e il ghiaccio del cinismo è solo allora che diverrete vecchi e possa Iddio aver pietà della vostra anima.

 

Albert Sabin.

 

Botticelli - nascita di Venere -

Botticelli - nascita di Venere -

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

 

Forse un mattino andando in un'aria di vetro,

arida, rivolgendomi, vedrò compiersi 

il miracolo: il nulla alle mie spalle,

il vuoto dietro di me, con un 

terrore  di ubriaco.

.

Poi come s'uno schermo,

s'accamperanno di gitto, alberi, case

colli, per l'inganno consueto.

Ma sarà troppo tardi;

ed io me ne andrò zitto tra gli uomini

che non si voltano, col mio segreto.

.         Eugenio Montale.

 

 

dipinto di -  Julien Dupre -

dipinto di - Julien Dupre -

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

Il tempo ci rubò sorrisi evaporati

dai nostri visi a poco a poco

come le lacrime dagli occhi

e le nostre mani strinsero sabbia

mentre la clessidra girava senza sosta.

Corrosi, scalfiti come pietra

come roccia ci dimenticammo i

nostri sogni e le promesse

accartocciate su se stesse.

Non volle il giorno regalarci altri giorni,

si riprese il fato ciò che aveva

serbato per noi.

E si riprenda ora tutto il resto

perchè non è di questo niente

che ho bisogno!

Indosseremo ancora silenzi assorti

e lasceremo scorrere i nostri giorni

confondendo nei pensieri

i nostri volti, coi volti di ieri.

.

Moira Fogli.

dipinto di - Vincente Romero -

dipinto di - Vincente Romero -

Leggi i commenti

Pubblicato su da Antonietta

L'amore non è l'incontro di due corpi,

ma la fusione di due quintessenze.

Può accadere che due esseri non si siano mai

sfiorati nemmeno con un dito, eppure possano

sentire tra loro un legame potente, indistruttibile.

Altri, invece, pur dormendo da anni nello stesso

letto si sentono soli, estranei l'uno all'altro.

Quando due esseri si amano veramente,

niente e nessuno può separarli.

Anche se ci fossero migliaia di chilometri

tra loro, in realtà essi sono sempre insieme.

Nonostante i muri, nonostante le montagne e

gli oceani, essi sono insieme, perchè ciò che vivono

si trova così in alto, da sfuggire

alle limitazioni del piano fisico.

.

Omraam Mikhael Aivanhov.

 

dipinto - Vincente Romero -

dipinto - Vincente Romero -

Leggi i commenti

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>

Tags

Post recenti

Ospitato da Overblog